Suoni e rumori: fisica e decibel

Suoni e rumori: fisica e decibel

ingsantilli No Comment
Acustica

Cosa è il suono?

La fisica acustica, da quando esiste, fonda le proprie radici sul semplice concetto relativo alla natura dei suoni, ovverosia che un suono si trasmette poiché una particella di fluido (solitamente aria) vibra rispetto al suo stato di quiete. Questo significa che si ha un piccolo sbalzo di pressione. Talmente piccolo che rappresentarlo numericamente comporterebbe numeri del tipo 0,000000xx Pa, ed essendo una variazione di pressione, per valutarne l’entità, si dovrebbe ricorrere a sottrazioni tra numeri piccolissimi e quindi poco rappresentativi. Ecco che si introduce il Decibel.

Il decibel dB

Per facilitare l’utilizzo matematico dei numeri acustici, è stato introdotto il decibel, ovvero la vibrazione prima descritta viene rappresentata come 10 volte il logaritmo della grandezza misurata rispetto alla grandezza di riferimento. In acustica la grandezza è la pressione quindi si avrà:

Decibel = 10 log P/P0   dove P0=20 microPascal

Scala decibel

Potenza e Pressione sonora

Una sorgente sonora è caratterizzata dalla Potenza Sonora che è la rumorosità propria della sorgente indipendentemente dal luogo di installazione. La potenza sonora non si misura, si ricava dalla pressione sonora che invece rappresenta la rumorosità della sorgente nel contesto in cui viene misurata.

La pressione sonora si misura e dipende dall’ambiente di misura, la pressione sonora è la caratteristica propria della sorgente. Un pò come una lampadina da 100 watt (potenza) farà più o meno luce (pressione sonora) se installata in un capo da calcio piuttosto che in un ripostiglio.

Diffusione del suono

Il suono si diffonde poiché le particelle di fluido colpiscono quelle adiacenti. come tutte le cose però si hanno delle perdite di energia e quindi dopo una certa distanza il suono svanisce. La perdita del suono segue la seguente formula:

Attenuazione per distanza = 20 log R      Dove R è la distanza in metri

Esistono altre mille considerazioni da fare (direzione e intensità del vento, tipo di superfici al contorno, materiali, coefficienti, ecc, ma per una prima stima di “quanto rumore arriva ad una certa distanza” è più che sufficiente questa valutazione.

Suono o rumore?

Pariamo di giudizi soggettivi!

Quello che per me può essere un suono, una musica, un’armonia, per qualcun altro può essere una sorgente disturbante e quindi un rumore.

Commenta

Contatti

Ing. Marco Santilli

Tel 347.8710468

eMail marco[at]ingsantilli.com

Tecnico Competente in Acustica Ambientale iscritto all’Albo della Regione Toscana

Iscritto all’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Firenze